Add to favourites
News Local and Global in your language
22nd of July 2018

Politica



La staffetta azzurra un caso politico. Il centrosinistra: "Risposta italiana a Pontida". Grenot: "Io italiana al 100%"

Non solo hanno vinto una medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona, allungando il medagliere italiano a quota 156 (56 ori, 55 argenti, 45 bronzi), ma sono anche diventate un simbolo grazie ad una foto che le ritrae sorridenti dopo il traguardo. Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo e la campionessa europea Libania Grenot: solo loro le ragazze che dopo aver vinto un difficile oro in 3'28"08 hanno scatenato i social nelle ultime ore. Aprendo anche un caso politico e uno scontro fra Pd e Lega.  Nel quale in qualche modo interviene la stessa Grenot dicendosi "fiera di essere italiana. Losono al 100% - aggiunge - ed è sempre un onore alzare il tricolore e farlo sventolare. Di politica però non parlo. Salvini? Non escludo nulla: se vuole incontrarmi bene ma dopo gli Europei di Berlino. Adesso devo solo allenarmi". Libania, 35 anni, di origine cubana, ha acquisito la cittadinaza nel 2008 dopo aver sposato un italiano. "Sono molto felice per l'oro che abbiamo vinto, è il modo attraverso il quale lo sport tiene alto il nome dell'Italia. Per quello che mi riguarda - sottolinea - lo ritengo un onore. Portare un oro alla nazione di cui mi sento profondamente parte è sempre una notizia bellissima".

I dem hanno fatto subito proprio l'hashtag #primeleitaliane rilanciando la polemica con il Carroccio sulla linea dura contro gli immigrati. Chiamato in causa, il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha risposto su Facebook per smarcarsi dalle polemiche: "Bravissime le atlete, mi piacerebbe incontrarle e abbracciarle. Come tutti hanno capito (tranne qualche "benpensante" e rosicone di sinistra), il problema è la presenza di centinaia di migliaia di immigrati clandestini che non scappano dalla guerra e la guerra ce la portano in casa, non certo ragazze e ragazzi che, a prescindere dal colore della pelle, contribuiscono a far crescere il nostro Paese. Applausi ragazze!!!".

in riproduzione....

Condividi   Centinaia, migliaia i tweet e i post per celebrare la vittoria delle quattro velociste felici per la vittoria nelle stesse ore in cui a Pontida si rappresentava un'Italia divisa, timorosa dell'altro. A partire dal tweet di Roberto Saviano che ringrazia le quattro ragazze e aggiunge: "I loro sorrisi sono la risposta all'Italia razzista di Pontida. L'Italia multiculturale nata dal sogno repubblicano non verrà fermata". Giorgia Giorgia Meloni di Fdi risponde: "I radical chic in questa foto ci vedono solo atlete di colore da strumentalizzare. Io vedo sventolare la bandiera tricolore. Evviva le nostre ragazze".

Mentre il sindacalista Usb Aboubakar Soumahoro, in prima linea nella difesa dei diritti dei braccianti (e amico di Soumalya Sacko, il giovane maliano ucciso a San Ferdinando) scrive su Twitter: "Questa immagine è insieme sogno e speranza. È la testimonianza di un'Italia della ricomposizione meticcia che nessuna schizofrenia politico culturale può mai cancellare. Proprio nel tempo in cui si cerca di nascondere il sole nel suo splendore con la mano dell'inganno.#Staffetta".

Questa immagine è insieme sogno e speranza. È la testimonianza di un'Italia della ricomposizione meticcia che nessuna schizofrenia politico culturale può mai cancellare. Proprio nel tempo in cui si cerca di nascondere il sole nel suo splendore con la mano dell'inganno.#Staffetta pic.twitter.com/lUaPxAB6Ut

— Aboubakar Soumahoro (@aboubakar_soum) 2 luglio 2018 "La notizia più bella di ieri arriva dai Giochi del Mediterraneo, non da Pontida. Vince l'Italia che non ha paura: #PrimeLeItaliane", è il commento di Matteo Renzi sui suoi profili social. Dopo di lui moltri altri esponenti del Pd, dal segretario reggente Maurizio Martina a Dario Franceschini, hanno rilanciato l'immagine del quartetto.

in riproduzione....

Condividi   "Sono tutte italiane le ragazze che hanno vinto la staffetta 4x400 ai giochi del Mediterraneo. C'è un'Italia nuova che Salvini e la Lega non vogliono vedere e a cui vorrebbero negare di esistere e di avere diritti. Purtroppo, anche per questo prendono tanti voti. Ma questo è razzismo che noi vogliamo combattere e vincere per dare all'Italia un futuro migliore", scrive  su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana ed esponente di Liberi e Uguali.

Ovviamente, nella mole di commenti, non sono mancati anche quelli polemici come questo in cui si chiedeva che "visto che 4 ragazze italiane di colore vincono la staffetta 4X400 non sia adesso il caso di far entrare tutta l'Africa in Italia, così giusto per dominare le future olimpiadi?" Lo stesso post si domandava poi perché "nessuno pensi ai nostri giovani laureati che devono emigrare per mancanza di lavoro".

"Brave ragazze, l'Italia è fiera di voi". Social impazziti per le 4x400 Eppure basta cercare e leggere le biografie non solo sportive (ma anche militari a differenza dei giovani politici italiani, ndr) di queste quattro ragazze per capire che sono loro il presente e il futuro di questo paese. Altri Sport Libania Grenot, talento cubano oro europeo nel 2016 Altri Sport Raphaela Lukudo, dal Sudan al centro sportivo dell'Esercito Altri Sport Maria Benedicta Chigbolu, a 16 anni la prima prova nella pista d'atletica di Roma Altri Sport Ayomide Folorunso, un anno fa il titolo europeo Under 23 Read More




Leave A Comment

More News

Repubblica.it > Politica

Sky News Tg24 - Politica

Corriere.it - Politica

Libero Quotidiano

Il Sole 24 ORE - Notizie

IlGiornale.it - Politica

Disclaimer and Notice:WorldProNews.com is not the owner of these news or any information published on this site.