Add to favourites
News Local and Global in your language
21st of January 2018

Uomini



Formula1, piloti star e tecnologia utile: ecco la strategia Liberty

0       10 gennaio 2018 - Milano"La cosa che più mi dà fastidio è che lì ci sia una persona di esperienza come Ross Brawn che sta seguendo una strada estranea al dna della F.1", così si era espresso Sergio Marchionne al pranzo natalizio della Ferrari. Già, ma che cosa stabilisce quale sia il dna della F.1? E chi lo determina? Per fare degli esempi concreti, la vera F.1 era quella che negli anni '70 vedeva la Ferrari correre contro un esercito di garagisti, che compravano motori (Ford Cosworth) e cambi (Hewland) al...supermercato ed era caratterizzata da GP spesso incerti con vincitori che cambiavano a seconda delle caratteristiche delle piste? O quella di metà anni 2000 quando c'erano tutti i grandi marchi, oltre alla Ferrari, Bmw, Toyota, Renault, Mercedes e Honda con i V8 aspirati da 2,6 litri? Oppure è da preferire la F.1 di oggi che ruota intorno ai motori ibridi? Interrogativi che non trovano una risposta certa e comunque di stretta attualità, perché è sul dna che si sta giocando il duello tra i nuovi proprietari di Liberty Media da una parte e Ferrari e Mercedes dall'altra. In palio c'è il futuro dei gran premi, la cornice nella quale il Mondiale si disputerà dal 2021 in poi. SILENZIO — A Sergio Marchionne, l'ex responsabile tecnico di Maranello e i suoi capi hanno deciso di non replicare direttamente. Nessuna polemica ora che le trattative, anche quelle economiche, entrano nel vivo. Ma una formula più spettacolare, rumorosa e soprattutto che riporti il pilota al centro del villaggio senza per questo mortificare la tecnologia non è uno slogan, ma si fonda su una sofisticata ricerca di mercato. Nel quartier generale di Londra circola un libriccino che è una sorta di laico vangelo a cui attenersi per riformare la F.1: è il frutto della ricerca compiuta dalla Wieden Kennedy di Londra per conoscere i gusti del pubblico. Un dossier che non è stato divulgato e che ha lanciato una serie di messaggi a Chase Carey. Primo: in tanti rimpiangono il passato; secondo: la F.1 per essere attraente deve essere umana, eccitante e pericolosa e oggi non è più così. I tifosi percepiscono l'esistenza di una barriera con i protagonisti e questo li spinge ad allontanarsi. Read More




Leave A Comment

More News

Moda uomo, lifestyle |

GQ Italia

MensHealth.it

Playboy

Gazzetta.it

RSS notizie Uomini e

BODYBUILDING HOMEPAGE: Il

Uomini e Donne News

Disclaimer and Notice:WorldProNews.com is not the owner of these news or any information published on this site.