Add to favourites
News Local and Global in your language
21st of January 2018

Motori



Hyundai e le sfide tecnologiche della mobilità del futuro

Hyundai e le sfide tecnologiche della mobilità del futuro

La presentazione è avvenuta al CES 2018 di Las Vegas, con i nuovi concept tecnologici incentrati sulla connessione tra le tecnologie del futuro e le nuove soluzioni di mobilità, la condivisione degli ultimi risultati raggiunti e l’annuncio dei prossimi obiettivi della strategia “Clean Mobility Hyundai” annunciata un anno fa: mobilità pulita, connessa e libera.

In occasione della conferenza stampa incentrata sul tema “Connessi con la mobilità del futuro”, Hyundai ha svelato NEXO, il Suv fuel cell di nuova generazione che porta con sé una serie di innovazioni nell’ambito della guida autonoma.Ha inoltre annunciato la sua visione per l’utilizzo dell’idrogeno nella vita di tutti i giorni (Hydrogen Life Vision), mostrando applicazioni domestiche che sfruttano l’energia sostenibile trasferendo negli utilizzi di vita quotidiana i progressi della mobilità a idrogeno.

In mostra al CES vi è anche l’“Intelligent personal cockpit” Hyundai, un abitacolo intelligente che consente di controllare ogni comando attraverso la voce. Questo concept mostra come l’abitacolo possa divenire un vero “assistente personale” e monitorare le condizioni fisiche e di salute del conducente, in modo tale che il veicolo possa intervenire in caso di stanchezza o di altri pericoli.

“Sebbene sia difficile per un’azienda prevedere come tutti questi cambiamenti incideranno sul futuro della nostra industria - ha dichiarato il vice-chairman e responsabile Ricerca e sviluppo di Hyundai, Woong-Chul Yang - sappiamo che le sfide tecnologiche e l’innovazione sono processi senza fine, che andranno avanti fin quando non avremo raggiunto l’obiettivo di una società improntata a una mobilità al servizio delle persone, senza incidenti e a emissioni zero”.Nell’ambito della realizzazione della sua vision “Freedom in mobility”, Hyundai ha annunciato nei giorni scorsi la partnership strategica con Aurora Innovation, startup impegnata nello sviluppo di tecnologie self-driving, volta allo sviluppo e alla diffusione su larga scala di nuovi modelli a Hyundai a guida autonoma di livello 4 entro il 2021.

Hyundai e Aurora hanno già individuato nel nuovo Suv a idrogeno NEXO il primo modello su cui verranno avviati quest’anno i test pilota.Tutti gli annunci e i più recenti sviluppi tecnologici di Hyundai sono esposti al Consumer Electronics Show presso lo stand 6329 (North Hall) del “Las Vegas convention center” fino al 12 gennaio.

Hyundai NEXO: il veicolo fuel cell a guida autonoma

NEXO è il nuovo modello della gamma di veicoli ecologici Hyundai ed è la principale attrazione dell’esposizione Hyundai al CES 2018.

NEXO è dotato di un rivoluzionario sistema a celle a combustibile e delle nuove tecnologie Advanced Driver Assistance Systems (ADAS) che proiettano la vettura nel futuro della mobilità.

Il Suv fuel cell Hyundai dimostra come anche un propulsore eco-friendly a emissioni zero, alimentato a idrogeno, possa soddisfare pienamente le esigenze energetiche della guida autonoma.

NEXO presenta poi progressi significativi nella tecnologia self-driving. Infatti, per la prima volta in assoluto, fa il suo debutto sul mercato il Blind-spot view monitor che, utilizzando le telecamere, mostra al guidatore la visuale laterale e posteriore della vettura nel momento di cambio della corsia in entrambe le direzioni.

La tecnologia consente al conducente di concentrarsi sulla strada davanti a sé anche cambiando corsia, senza dovere al contempo girare la testa. Inoltre su NEXO debutta per la prima volta per Hyundai il Lane Following Assist, sistema che regola automaticamente lo sterzo per mantenere la vettura al centro della sua corsia di marcia a velocità comprese fra 0 e 150 km/h su strade urbane ed extra-urbane.

Se abbinato all’Highway Driving Assist di Hyundai i guidatori saranno in grado di percorrere lunghe distanze con maggiore facilità e più sicurezza.

NEXO è disponibile in mercati di tutto il mondo dall’inizio di quest’anno. I miglioramenti nel sistema di aerazione, insieme all’efficienza e al risparmio di carburante, inseriscono NEXO in un segmento tutto suo, con un’autonomia di guida stimata di 800 chilometri (NEDC). 

Hydrogen Life Vision: alimentazione a emissioni zero

Hyundai mette in connessione i progressi nel campo della mobilità a idrogeno con le applicazioni domestiche in una sezione dello stand dedicata alla sua Hydrogen Life Vision.

Quest’area è allestita con una speciale Hyundai NEXO che fornisce elettricità a un’abitazione, mostrando come il potenziale di un propulsore a idrogeno possa estendersi ben oltre la convenzionale applicazione su strada, alimentando utensili domestici che si possono trovare in cucina, in giardino o in soggiorno.

Hyundai presenta anche una NEXO in grado di erogare acqua pulita per la coltura o altri utilizzi: ciò grazie al funzionamento del sistema a idrogeno, che emette soltanto vapore acqueo.

Nella vision di Hyundai la fonte di energia a emissioni zero non è quindi limitata all’utilizzo in movimento, ma è utile per ridurre il traffico sulla rete elettrica di casa, fornendo assistenza nei periodi di sovraccarico.

Un altro vantaggio di NEXO è la sua capacità di purificare l’aria. Infatti, poiché i suoi sistemi di celle a combustibile richiedono aria altamente pura per funzionare, NEXO è capace di rimuovere il 99,9% delle polveri sottili dall’aria mentre questa attraversa il filtro.

Abitacolo intelligente e Wellness Care: benessere di conducente e veicolo

A completare il pacchetto di innovazioni illustrate da Hyundai spicca una tecnologia pensata dal punto di vista del conducente: l’Intelligent personal cockpit, che evidenzia i progressi di Hyundai nello sviluppo dell’auto connessa.

L’abitacolo utilizza molteplici tecnologie all’avanguardia, che vanno dal riconoscimento vocale basato sull’intelligenza artificiale (AI) all’Internet delle Cose (IoT), fino al rilevamento delle condizioni fisiche e di salute del conducente.

La nuova tecnologia di riconoscimento vocale di SoundHound consente al guidatore di controllare, attraverso la voce, le funzioni di bordo utilizzate più di frequente come clima, tetto apribile e blocco delle portiere.

La funzionalità Car-to-Home estende la portata dei comandi vocali del conducente dalle applicazioni in mobilità all’ambiente domestico. Tramite i comandi vocali, il guidatore può ad esempio non soltanto riprodurre musica in auto, ma anche accendere le luci di casa e o trasmettere lo stesso brano direttamente al sistema audio  domestico.

Altra tecnologia degna di nota, incorporata nell’Intelligent personal cockpit, è il Wellness care: il sistema utilizza due sensori posti sul volante e sul sedile che monitorano i cambiamenti improvvisi della frequenza cardiaca e rilevano il livello di stanchezza del conducente. Ad esempio, se i sensori rilevano un aumento dello stress, il sistema è in grado di intervenire fornendo una video-consultazione online con un medico o semplicemente riproducendo una playlist rilassante, oscurando l’illuminazione dell’abitacolo per un’esperienza di guida più riposante.

Read More




Leave A Comment

More News

Panorama Auto - News

Il Sole 24 ORE - Motori

Automania

Repubblica.it > Attualita

Corriere.it - Motori

Disclaimer and Notice:WorldProNews.com is not the owner of these news or any information published on this site.